Distruggono una roccia di 200 milioni di anni per pubblicare il video su Facebook

 photo nextImage_zpsef0cc3dd.jpeg

Hanno impiegato appena un minuto per far crollare una roccia che stava lì, in bilico, da circa 200 milioni di anni. Succede negli USA. Come tante altre rocce a forma di fungo che fanno del Goblin Valley National Park nello Utah uno dei posti più suggestivi al mondo, visitato ogni anno da un fiume di turisti.

Ora la bravata potrebbe davvero costare cara a tre capi scout, smascherati dal video che loro stessi hanno postato su Facebook. Si tratta di un video che mostra tutta la stupidità del gesto, fatto così, per gioco.

”Ora abbiamo modificato il paesaggio della Goblin Valley”, esulta tra le risate chi dei tre stava filmando la scena. Scena in cui si vede un uomo corpulento spingere il grande e pesante masso, incitato dai suoi sciagurati compagni che lo invitano a farlo oscillare avanti e indietro per facilitarne il distacco e la caduta. Caduta rovinosa che avviene poco dopo, mandando in frantumi l’antichissima roccia.

Ora i tre vandali, oltre a dover rispondere davanti alla giustizia per il danno procurato a un sito di immenso valore storico e paesaggistico, sui social media sono sommersi dagli insulti e dagli improperi di migliaia di cittadini indignati, e anche da decine di minacce di morte. Anche l’associazione nazionale degli scout ha preso le distanze dal gesto. E a poco vale la motivazione data da uno dei tre autori della bravata: ”Era una roccia pericolosa, poteva cadere da un momento all’altro e fare male a qualcuno”.

 

 

 

 

 

 

Ansa.it

Redazione web 21-10-2013

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui