Doposcuola gratuito per i ragazzi delle scuole medie

Doposcuola

Progetto pilota rivolto agli studenti in difficoltà. Partirà nel gennaio 2022 il doposcuola pomeridiano per i ragazzi delle scuole medie.

IL PROGETTO. Si tratta di un progetto pilota per l’aiuto allo studio voluto dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Montecchio Maggiore e sviluppato in collaborazione con l’Informagiovani di Montecchio Maggiore e l’associazione di promozione sociale Joseph. Il nuovo servizio viene incontro al bisogno manifestato dalle scuole, ma anche da tante famiglie del territorio, che chiedono la possibilità di un affiancamento rivolto agli studenti più in difficoltà per colmare le lacune scolastiche in un ambiente protetto di incontro e di crescita personale.

I VOLONTARI. Ad assistere i ragazzi saranno i volontari esperti dell’associazione Joseph, ma anche alcuni giovani studenti di Montecchio Maggiore che hanno dato la loro disponibilità per essere di supporto ai più piccoli offrendo il loro tempo e le competenze già maturate durante il loro percorso di studi.

«È davvero un aiuto concreto per i ragazzi e le loro famiglie, – afferma l’assessore comunale alle Politiche Giovanili, Maria Paola Stocchero – con la possibilità di essere seguiti nei compiti per casa tutti i pomeriggi dal lunedì al venerdì. Nulla sarà lasciato al caso, ci sarà un costante confronto con le scuole, i docenti e i genitori, per intervenire in maniera mirata nelle materie in cui è più urgente un recupero. I ragazzi impareranno inoltre a programmare il loro metodo di studio, ad aver fiducia nelle proprie capacità, e anche ad essere loro stessi d’appoggio per i compagni».

Saranno le scuole a dare comunicazione ufficiale alle famiglie per invitare gli interessati a presentare richiesta d’iscrizione. I posti sono limitati e verrà data priorità alle situazioni che necessitano di maggiore sostegno. Ai genitori verrà, inoltre, richiesto di sottoscrivere un patto di corresponsabilità per la prevenzione del Covid-19.

«Importante sottolineare la gratuità di questa nuova opportunità, in questo modo si viene incontro anche alle famiglie. – conclude il sindaco di Montecchio Maggiore, Gianfranco Trapula –. Senza i volontari tutto ciò non sarebbe possibile, a loro il nostro ringraziamento».

Redazione web
05/11/2021

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui