Giuseppe dal Barco racconta la guerra ai ragazzi

url

Nell’ambito delle iniziative promosse dalla Scuola secondaria di primo grado Giacomo Zanella per il Giorno della Memoria e del Ricordo, i ragazzi incontreranno sabato 23 marzo il Signor Giuseppe dal Barco, che oltre a portare splendidamente i suoi 101 anni, è un testimone d’eccezione della Seconda Guerra Mondiale.

“Una significativa iniziativa per ricordare che tanti anni fa, durante la seconda guerra mondiale, milioni di uomini, donne e bambini sono stati perseguitati, strappati alla loro vita e portati nei lager da dove, solo in pochi sono tornati. E’ un pezzo terribile della nostra storia ed è importante non dimenticarla perché ricordare ci deve aiutare a costruire un futuro migliore, specialmente per i nostri figli e nipoti” così l’Assessore Beatrice Marchezzolo commenta l’iniziativa caldeggiata dagli insegnanti di storia della Scuola media Zanella.

“La presenza del Signor Giuseppe Dal Barco a scuola, tra i ragazzi, è un’occasione preziosa per tener viva la memoria del passato, per capire il presente e guardare al futuro, consapevoli della propria identità e forti del patrimonio storico e culturale” così il Dirigente scolastico, dott.ssa Goretta Calearo, commenta l’iniziativa voluta dai docenti di storia e condivisa con i genitori e il cui significato ben può essere riassunto dalle parole di Primo Levi “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre”.
Il Sig. Giuseppe, combatte con la “Julia”: viene mandato in Albania, poi al ritorno, il destino lo fa scendere dal treno che lo sta portando in Russia e lo manda a suonare la tromba in una fanfara a Bassano del Grappa. Uomo schivo e semplice ama incontrare i ragazzi per raccontare una storia….. per non dimenticare!

 

Comune di Arzignano

Redazione web 19-03-2013

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui