Gran gala du Cirque

La fitta presenza di bambini al fianco di mamme e nonne, è lo specchio di un trionfo sancito prima al botteghino e poi sul palco.

Il Gran gala du Cirque è uno spettacolo trasversale nato nel contesto di Funambolika, uno dei maggiori festival italiani di circo contemporaneo. L’intro è puro cabaret di un duo di maestri della pantomima, che raccolgono il compito di strappare applausi e gestire gli stacchi: rompono gli schemi con un’ironia frizzante, ma sanno preservare l’armonia sprigionata da ogni performance. Il circo è acrobazia e movimento, con Francisco Rojas e la ruota con la quale si fonde; è equilibrismo e forza, con i Titani Dorati impilati uno sopra l’altro come pezzi di colonne d’ercole. E naturalmente è tanta danza, come per ogni spettacolo circense che si rispetti; con le acrobazie di Olga Golubeva e le acrobazie aeree di Katlin Vassileva, sempre volteggiante avvolta prima in nastri colorati, e poi nel suo hula hoop. Le performance sono di livello, variegate ed emozionanti: il collante di tutto non è semplice da ottenere, ma arriva con Dekro, quattro anime leggere capaci di comunicare con la lingua che arriva prima ai bambini. E ‘ il linguaggio del cuore e delle ombre, è la luce della vita.

Paolo Tedeschi

17/01/2020

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui