Grisignano: derubano un’anziana fingendosi assistenti sociali

 photo url_zps2141ee6b.jpeg

Il fatto è accaduto ieri pomeriggio, Grisignano di Zocco: due signore sono riuscite a entrare in casa di una 75enne che abita con la figlia disabile, raccontandole di essere assistenti sociali del Comune.

Secondo la ricostruzione dell’anziana signora, una pensionata vedova residente in via Pigafetta, le due donne erano bionde vestite elegantemente, avevano sui 35-40 anni, portavano occhiali da sole e parlavano senza inflessioni dialettali.

Le hanno detto che il comune le aveva mandate per dare consigli su come le famiglie aventi a carico portatori di handicap possono usufruire dei sussidi statali.

La pensionata, che convive con la figlia affetta da sindrome di down, le ha fatte entrare.

A quel punto le due complici, con il pretesto di farsi consegnare i documenti della figlia disabile, sono riuscite a far aprire la cassaforte all’anziana signora, e da lì hanno rubato gioielli d’oro, due buoni fruttiferi ed un libretto postale nominativo.

Le truffatrici sono poi fuggite a bordo di una Renault grigia con targa contenente le cifre “2” e “9”.

I Carabinieri di Camisano stanno indagando e cercando dettagli utili alle investigazioni da parte di chiunque abbia visto le due donne o la loro auto.

 

 

Redazione web 11-06-2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *