Il Comune chiede il rispetto del contratto

In merito all’aggiudicazione da parte di P.R.I.M.E SSD ARL (nuova dicitura Forus Italia) dell’asta competitiva indetta dal Tribunale di Verona per l’acquisto del ramo d’azienda di proprietà di Sport Management Spa SSD relativo alla conduzione degli impianti sportivi gestiti dalla società veronese, il Comune di Montecchio Maggiore chiede non soltanto venga assicurata continuità nella gestione delle piscine comunali in via Bruschi, ma anche il rispetto delle progettualità già sottoscritte nel contratto di “costruzione e gestione” con la società Sport Management, compresa la manutenzione straordinaria.

«Siamo lieti di apprendere la notizia dell’aggiudicazione dell’asta da parte della ditta Forus Italia, per noi rappresenta la possibilità di intraprendere la revisione del contratto e il rilancio dell’impianto comunale. – spiega il sindaco di Montecchio Maggiore, Gianfranco Trapula – Sappiamo che i nostri cittadini apprezzano il servizio, e proprio per questo il nostro Comune ha sempre mantenuto l’operatività degli impianti a partire dal termine del lockdown, dal momento in cui è scattata la possibilità di riaprire le strutture agli utenti. Già nel 2020 siamo intervenuti con un contributo di 35mila euro in due tranches per permettere l’apertura estiva della piscina esterna».

Redazione web
14/10/2021

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui