Il parco di via Sardegna intitolato ai giudici Falcone e Borsellino

falcone e borsellino

Una riflessione su legalità e lotta contro le mafie ha accompagnato oggi pomeriggio la cerimonia di intitolazione ai giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino del parco pubblico di via Sardegna.

Protagonisti gli studenti della classe IIA meccatronica dell’Istituto di Istruzione Superiore “Silvio Ceccato” i quali, nell’ambito del concorso nazionale di Avviso Pubblico “Il silenzio è dolo. Siamo l’Italia che sceglie il coraggio” cui hanno partecipato con un lavoro su Libero Grassi, hanno proposto l’intitolazione del parco situato accanto alla loro scuola all’Amministrazione comunale, che ha subito accolto con grande favore l’iniziativa.

Alla cerimonia odierna erano presenti un gruppo di studenti del “Ceccato” e gli insegnanti che hanno seguito il progetto, il sindaco Milena Cecchetto con gli assessori alla scuola Maria Paola Stocchero e al verde pubblico Carlo Colalto, la dirigente dell’istituto Antonella Sperotto e il rappresentante di Avviso Pubblico e vicesindaco di Valdagno Michele Vencato.

Lo scoprimento della targa intitolata ai giudici Falcone e Borsellino è stato preceduto da alcune letture degli studenti sulle vicende storiche legate al pool antimafia. Gli stessi studenti hanno scritto le frasi più significative su 12 grandi formelle donate all’Amministrazione comunale affinché siano posizionate nel parco.

“Il nostro proposito – ha detto l’assessore Maria Paola Stocchero nel corso della cerimonia – è di ricordare questi due testimoni che con coraggio hanno lottato contro la mafia fino a pagare con la propria vita. Ma ricordare non è abbastanza: Falcone e Borsellino non sono solo nomi, ma simboli di un impegno che ogni cittadino deve mettere per il bene comune. Essere cittadini responsabili significa non tacere di fronte alle ingiustizie: ognuno deve fare la sua parte”.

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui