#Ioapro: l’ordinanza della questura di Vicenza

In vista dell’iniziativa #ioapro, prevista per domani anche nella Provincia di Vicenza, il questore Antonino Messineo ha disposto un’intensificazione del servizio di vigilanza.

“Per la giornata di domani venerdì 15 gennaio p.v. – si legge nell’ordinanza -, è stata promossa,attraverso i canali social,un’iniziativa di “disobbedienza civile” a carattere nazionale denominata “#IOAPRO01501”, con la quale si invitano i gestori degli esercizi di ristorazione, bar, palestre e piscine a mantenere aperte al pubblico le proprie attività anche oltre i limiti orari imposti dai provvedimenti governativi di gestione dell’emergenza epidemiologica.In proposito, è stato divulgato un documento dal titolo “DPCM Autonomo -decalogo pratico commercianti motivati’, con cui è offerto agli aderenti all’iniziativa supporto legale in caso dl sanzioni esi invitano gli eventuali “clienti sostenitori” ad una “offerta libera” anche nelle successive giornate del 16 e 17 gennaio p.v.

Premesso quanto sopra, anche attraverso un approccio che solleciti una responsabile collaborazione degli organizzatoridelle iniziative e tenuto conto del prioritario, comune, interesse alla tutela della salute pubblica, le SS.LL.nell’ambito delle rispettive competenzet erritoriali, vorranno ulteriormente intensificare i servizi di ordine e vigilanza nei confronti di tutti gli obiettivi sopra citati,al fine di evitare pericolosi assembramenti e garantire il mantenimento dell’ordine pubblico, non mancando di procedere alla rilevazione di condotte illecite ed alla contestazione delle relative sanzioni.Inoltre, dovrà essere impresso il dovuto impulso all’attività informativa, per acquisire un quadro conoscitivo aggiornato, anche attraverso il monitoraggio del web, delle effettive adesioni alla mobilitazione e quindi intraprendere efficaci interlocuzioni con i rappresentanti delle categorie in agitazione, affinché eventuali iniziative di dissenso siano ricondotte in un contesto di rispetto del vigente quadro di norme finalizzate al contenimento della pandemia”.

 

Redazione web
14/01/2021

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui