Jesolo: arrestato contrabbandiere russo

 photo documentlocationdocumentlocation_zps020b35da.jpeg

Un cittadino russo gravato da un provvedimento di cattura per contrabbando e vendita illegale di pietre e metalli preziosi è stato arrestato dalla polizia di Jesolo.

Secondo il provvedimento, emesso nel 2008 dal Tribunale di Tverskoi/Mosca, avrebbe importato illegalmente attraverso il confine russo rubini, zaffiri e smeraldi per un valore di circa 12.640 dollari.

E’ stato portato nel carcere di Santa Maria Maggiore a Venezia, a disposizione dei giudici della Corpe d’Appello.

 

 

 

 

 

Ansa.it

Redazione web 01-08-2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *