L’1% delle donne incinta si dichiara vergine

 photo tnsc-1994275405_zpsd65d280b.jpg

Circa l’1% delle nascite avviene da donne che si dichiarano vergini. Accade negli Stati Uniti secondo una ricerca condotta dalla University of North Carolina, Chapel Hill, pubblicata sul numero di Natale del British Medical Journal.

L’articolo, riporta il giornale in una nota stampa, si chiama “Like a virgin (mother)” ma non vuole fare alcuna ironia se non far riflettere sul fatto che, quando si tratta di approfondire temi sensibili, la raccolta di dati per la ricerca include livelli più alti dei cosidetti ‘bias’, cioè errori e interpretazioni sbagliate che possono pilotare indagini e cure nel modo scorretto.

Ciò avviene quando i pazienti devono dare risposte soggettive, filtrate da credenze, cultura e dinamiche delicate basate sui rapporti familiari. Studiando i dati riferiti a 7.870 donne, i ricercatori evidenziano così che circa l’1% dichiara di essere rimasta incinta senza avere avuto rapporti sessuali.

“Si tratta soprattutto di donne molto giovani o che avevano firmato accordi di castità” spiegano gli autori. In via più generale la mancanza di confidenza con i medici può mettere a rischio i risultati delle indagini, le diagnosi e le cure.

 

 

 

 

 

 

Ansa.it

Redazione web 18-12-2013

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui