La carica di Colombo: ‘abbiamo l’entusiasmo giusto per giocarci le nostre carte’

In vista della prima partita dei playout del Campionato di Lega Pro, il tecnico dell’FC Arzignano Valchiampo, Alberto Colombo, nella conferenza stampa pre-gara svoltasi al Campo San Lazzaro di Vicenza nella giornata di giovedì ha parlato di come la squadra arriva alla partita casalinga di sabato pomeriggio alle 17.30 al “Gavagnin-Nocini” di Verona contro l’Imolese.

“La partita si presenta con tante incognite –spiega- si tratta di un playout anomalo, perché la condizione delle due squadre non sarà al cento per cento. Attendiamo con fiducia l’esito della doppia sfida sapendo che ci saranno delle possibilità ma pure delle difficoltà legate al periodo che abbiamo vissuto, che incontreranno tutte le squadre che hanno avuto pochissimo tempo per preparare questa partita. E’ davvero un’incognita quello che capiterà: quel che è certo è che la squadra si sta allenando con tanto entusiasmo, ha una condizione buona ma come tutte non al top. E’ importante che il gruppo che dopo quello che si è vissuto si sia ritrovato con grande unità d’intenti e quell’entusiasmo che ti fa andare oltre quella soglia che la condizione fisica imporrebbe”.

“L’Imolese la conosciamo nei singoli e come squadra per averla affrontata due volte. All’andata abbiamo pareggiato in trasferta, mentre siamo usciti sconfitti dalla sfida casalinga del girone di ritorno. Ricordo che anche in quel caso la prestazione era stata buona, ma in questo momento va cancellato tutto. Ce la possiamo fare, senza dubbio. Loro hanno dei vantaggi, ma conta poco. Di solito i playout sono partite molto bloccate, ma per tutto quello che ho detto prima mi aspetto gare più aperte e vivaci. Ribadisco che l’Imolese, al di là dei singoli, avrà una ventata di ottimismo in più data dal nuovo allenatore, che magari porterà dei cambiamenti dal punto di vista tattico. Dovremo avere massima attenzione, lavorare su diversi aspetti, pronti a tirare fuori il file giusto dal programma da contrapporre agli eventuali cambiamenti che il mister nuovo potrà mettere in atto”.

 

Redazione web
25/06/2020

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui