La vita oltre il virus: io resto in compagnia (telefonica)

In casa. Come unica salvezza alla portata di tutti nel tentativo di evitare nuovi contagi. È una situazione di grave emergenza, che troppe persone si trovano a dover affrontare in solitudine.

La necessità di condividere, chiacchierare, sostenersi vicendevolmente è in ognuno di noi e da oggi, per far fronte a questo, è disponibile un servizio apposito che permette di contattare psicologi professionisti.

L’idea si è sviluppata perché questo è un momento tanto difficile soprattutto per chi è o si sente solo – racconta l’Assessore di Montecchio Maggiore Maria Paola Stocchero – Innumerevoli persone si rivolgevano alla Protezione Civile per chiedere informazioni specifiche e poi le richieste si rivelavano essere solo bisogno di parlare. Inizia questo progetto per aiutare ad affrontare lo stato d’ansia, l’eventuale panico, ma principalmente la necessità di sentirsi dire qualcosa. A volte basta questo.

Sono stati gli psicologi a proporsi?

Fortunatamente col mio lavoro, sia come Assessore al Sociale che come Assessore alla Scuola, ho avuto modo di conoscere dei bravissimi professionisti che hanno già collaborato con me in altre situazioni. Mi sono rivolta a loro e loro gentilmente si sono resi disponibili in modo volontario. Hanno dato degli orari. Sono tre professionisti e coprono più o meno tutta la giornata.

Com’è organizzato il servizio?

Il servizio è diurno. Viene gestito dalla Protezione Civile altrimenti nascerebbe il caos. Gli psicologi hanno un loro lavoro personale che svolgono al meglio, non potrebbero ricevere telefonate a tutte le ore. Arrivano quindi le chiamate al numero della Protezione Civile e in base alle domande, si dà una risposta tecnica o gli orari del professionista preposto.

L’obiettivo di questa iniziativa è far sentire meno soli quindi…

Ovviamente, ma speriamo che serva anche a trovare all’interno di noi tutti quella forza che abbiamo ma teniamo da parte perché sommersa dalla paura. Se riusciamo a tirare fuori questa forza, riusciamo a vedere la positività nelle cose e ad affrontarle al meglio.

È già fissato un termine?

Non c’è un termine. Il servizio durerà fino alla fine dell’emergenza, fino a che saremo costretti a restare a casa per la nostra salute e per quella degli altri.

Per leggere il comunicato stampa dell’iniziativa, cliccare https://corrierevicentino.it/coronavirus-montecchio-maggiore-attiva-la-consulenza-psicologica-telefonica/

Redazione web
24/03/2020

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui