Lucio Battisti: venerdì sposteranno la salma

0
5

 photo url-2_zpsfa0bcbe8.jpeg

Tre giorni prima della ricorrenza dei quindici anni della scomparsa, le spoglie di Lucio Battisti lasceranno Molteno, il piccolo paese del Lecchese, dove il cantautore viveva e dove è sepolto dal 9 settembre 1998.

Negli uffici del Comune spiegano che la salma dell’artista sarà traslata venerdì.

Resta, per ora, top secret la destinazione: o Roma, dove vive la moglie Grazia Letizia Veronese, o Rimini, dove abita il figlio Luca.

Di certo, con la decisione di spostare le spoglie del marito da Molteno, la vedova di Lucio Battisti vuole dare un taglio netto con il passato. Vuole lasciare per sempre il paese brianzolo dove la coppia andò a vivere nel 1979, in una grande villa sulla collina del Dosso di Coroldo. Una casa immersa nel verde che però ormai da tempo è disabitata, essendosi la moglie trasferita a Roma.

«Lady» Battisti non ha mai amato Molteno, tanto che da anni ha ingaggiato una battaglia legale con il Comune che, dal 1999 al 2009, ha organizzato nel parco cittadino un festival («Un’avventura, le emozioni») per rendere omaggio al cantautore. Una kermesse che, ogni anno a settembre, richiamava almeno 10 mila fan e alcuni big della canzone italiana a esibirsi sul palco: da Ruggeri a Bennato. Ma moglie e figlio dell’artista hanno sempre bocciato l’iniziativa, al punto da avviare una causa in tribunale.

Dal 2009 va avanti un braccio di ferro a colpi di carte bollate, che continuerà anche nei prossimi mesi con il ricorso in Cassazione presentato dagli eredi, dopo che la Corte d’Appello di Milano ha di recente ribaltato la sentenza di primo grado e ha dato ragione all’amministrazione comunale, stabilendo che la manifestazione si può fare anche senza il consenso dei familiari.

Adesso con la rimozione delle spoglie del cantautore, a Molteno di Battisti rimarrà solo il ricordo e, forse, il festival-tributo che il sindaco Mauro Proserpio vorrebbe organizzare nel settembre 2014, ma solo se la Cassazione confermerà il verdetto di secondo grado.

Intanto, sempre dal palazzo municipale fanno sapere che venerdì, il giorno delle operazioni di traslazione della salma di Battisti, il cimitero rimarrà aperto anche se la zona dell’esumazione sarà transennata per ragioni di decoro e rispetto. Si prevede l’arrivo di centinaia di fan e per questo motivo saranno rafforzati i controlli.

 

 

 

 

 

 

Corriere della Sera.it

Redazione web 03-09-2013

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here