Luigi Da Porto, Giulietta e Romeo in sei murales

sei murales

Piazza Malenza cambia volto nel segno dell’arte, della storia e della cultura. Merito dei sei murales realizzati da quattro giovani artisti nelle parti sottostanti i sei archi che sostengono il muro che delimita il parcheggio e il Monumento ai Caduti.

Sono i tre montorsani Elisa Gaiola, Mattia Biasolo ed Elisa Albiero e Nicole Galiotto di San Giovanni Ilarione (ma con radici famigliari a Montorso), che hanno accolto l’invito del Comune ad abbellire questa zona centrale del paese. Protagonisti dei dipinti, e non poteva essere altrimenti, sono Luigi Da Porto, il montorsano che per primo scrisse la novella di Romeo e Giulietta, successivamente ripresa da William Shakespeare che la rese immortale e universale, e gli stessi eterni amanti.

Sabato scorso l’inaugurazione, presentata da Giorgio Hullweck alla presenza degli artisti, della Giunta comunale di Montorso Vicentino, dei rappresentanti della Pro Loco e dei commercianti di Montorso, dei rappresentanti della Città di Montecchio Maggiore (città legata a Montorso per via, appunto, della novella di Giulietta e Romeo, visto che sui suoi colli si trovano i castelli intitolati ai due amanti). È stata scoperta anche una targa che riporta i nomi degli autori.

I murales, realizzati con la tecnica delle silhouette su sfondo colorato, rappresentano alcune scene della tragedia di Romeo e Giulietta, ambientate a Montorso Vicentino.

Nel primo arco si vede Giulietta in maschera, nel secondo la scena del bacio sul balcone, nel terzo il matrimonio ambientato davanti alla chiesa di San Biagio, nel quarto il duello tra Romeo e Tebaldo sotto la torre campanaria del cimitero, nel quinto la partenza di Romeo per l’esilio e la chiesetta di San Marcello, nel sesto la morte di Giulietta e Romeo assieme alle figure di Luigi Da Porto e della villa che porta il suo nome.

«I ragazzi hanno fatto un ottimo lavoro – afferma il vicesindaco e assessore alle politiche giovanili Annalisa Zordan –. Il nostro intento, come Amministrazione comunale, era duplice: rendere più bella, colorata e vivace la nostra piazza e valorizzare i giovani talenti locali. Direi che entrambi gli obiettivi sono stati raggiunti».

«Un grazie a questi ragazzi da parte di tutta la comunità di Montorso Vicentino – sottolinea il sindaco Diego Zaffari –, perché hanno dato un contributo eccezionale alla valorizzazione storica e culturale del nostro paese».

sei murales

Redazione web
15/11/2021

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui