Minorenni truffatori a Montecchio

748286-truffa

Un contributo di 45 euro per evitare che il Comune interrompa l’illuminazione pubblica. La strampalata richiesta è stata fatta alle 16 di lunedì da una ragazzina di circa 13 anni che ha suonato al campanello di un anziano residente in via Berti.

La minorenne si è presentata come incaricata del Comune e ha chiesto il denaro all’anziano, spiegando che altrimenti l’ente avrebbe provveduto a tagliare la fornitura dell’illuminazione stradale. Il residente a quel punto ha pagato, ma in serata, spinto da una vicina di casa, ha deciso di segnalare il tutto alla Polizia Locale dei Castelli. Gli agenti gli hanno spiegato che si era trattato di una truffa ed hanno eseguito in diverse zone della città controlli anche in borghese per rintracciare la ragazzina, che secondo la testimonianza parlava in dialetto stentato.

Le ricerche non hanno dato esito positivo, ma continueranno nei prossimi giorni. La Polizia Locale nutre il sospetto che la minorenne non sia la sola a tentare questo tipo di truffe. Altre due minorenni “sospette” sono infatti state segnalate nella serata di lunedì in zona Alte.

InMontecchio.com

Redazione web 18-06-2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *