Montecchio: calci, pugni e sputi contro la polizia. Arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale

url

È successo il 2 dicembre 2013, attorno alle 15,30, a seguito di una segnalazione telefonica, gli agenti del Comando della Polizia Locale dei Castelli sono intervenuti in viale Trieste a Montecchio Maggiore, dove era stata segnalata la presenza di un individuo in evidente stato di ubriachezza che molestava i passanti.

Si trattava di un nordafricano che, con andatura barcollante, proferiva offese, condite da frasi senza senso, nei confronti dei passanti.

Uno degli operatori di polizia si è avvicinato al soggetto, ma questi, alla vista dell’Agente in divisa, è andato in escandescenza, iniziando ad offenderlo pesantemente, fino a sputargli addosso più volte. L’atteggiamento di resistenza si è poi inasprito quando il soggetto ha iniziato a tirare calci e pugni contro gli agenti, fino a colpire al volto uno di loro.

L’agente colpito è stato condotto in ospedale, dove gli sono state diagnosticate ferite giudicate guaribili in quattro giorni. L’uomo è stato condotto al Comando e identificato in tale B. B., nato in Marocco nel 1975, residente a Schio, ma di fatto senza fissa dimora. A carico del soggetto sono emersi numerosi precedenti di polizia per episodi simili.

In collaborazione con i Carabinieri del NORM di Valdagno, il soggetto è stato tratto in arresto con l’accusa di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e detenuto presso la camera di sicurezza del Comando dei Carabinieri in attesa del rito direttissimo celebrato ieri mattina, quando il marocchino ha patteggiato 6 mesi di reclusione usufruendo della sospensione condizionale della pena.

 

 

 

 

Comune di Montecchio Maggiore

Redazione web 05-12-2013

 

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui