Montecchio: “Donne & Scienza”, storie di pioniere delle neuroscienze

donne e scienza

“Donne & Scienza”, alla scoperta delle pioniere delle neuroscienze.

Il Comitato 8 Marzo, con il patrocinio della Città di Montecchio Maggiore, invita all’incontro “Donne & Scienza”, in programma giovedì 8 marzo alle 20,30 in Sala Civica Corte delle Filande.
La serata è dedicata al rapporto delle donne con la scienza. È una storia recente, di donne coraggiose e straordinarie, che hanno combattuto contro i pregiudizi, contro quella società che le voleva solo come mogli e madri.
Il pubblico sentirà raccontare dalla dott.ssa Sonia Mele le storie di 7 pioniere delle neuroscienze nell’ambito di un progetto europeo che ha lo scopo di aiutare le ragazze ad avere modelli femminili di scienziate in cui identificarsi.
Le studentesse delle scuole superiori del Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci di Arzignano contribuiranno con letture e riflessioni.
Il pubblico sarà accompagnato in questo viaggio meraviglioso dalla voce di Bibi Milanese e dalla chitarra di Davide Zambon.
L’ingresso è libero.

 

Redazione Web

06/03/2018

Una risposta a “Montecchio: “Donne & Scienza”, storie di pioniere delle neuroscienze

  1. Concordo pienamente. Proprio questa settimana ho incontrato e apprezzato Alessio Carciofi, pioniere italiano del Digital Detox, che lavora con Vetrya. Già Richard Branson, CEO della Virgin, ha introdotto nelle sue aziende un giorno di disintossicazione digitale. Significa che i più avveduti si stanno accorgendo che insieme a tanti pregi, la rivoluzione digitale comporta effetti collaterali molto pericolosi, soprattutto per i più giovani. Eppure ci sono troppi entusiasti delle magnifiche sorti e progressive dello sviluppo tecnologico a oltranza che ti danno del vecchio conservatore e del laudator temporis acti se proponi un uso delle tecnologie digitali che non distrugga il patrimonio analogico della nostra mente. Sono particolarmente contento che in un luogo di riflessione come Pickett si cominci a dare importanza a questi temi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *