Montecchio Maggiore: arrotini ambulanti con il vizio della truffa

arrotini.jpg_415368877

Il Comando della Polizia Locale dei Castelli invita la popolazione a prestare attenzione a sedicenti arrotini ambulanti che frequentano il territorio di Montecchio Maggiore. Questi soggetti, spesso giovani e dal fare simpatico, convincono, prediligendo soprattutto le categorie deboli come gli anziani, a consegnare loro un paio di forbici o un paio coltelli da cucina con la promessa di ripresentasi nel pomeriggio per consegnare gli utensili limati a dovere.

I soggetti effettivamente tornano nel pomeriggio presentando però ai malcapitati conti esagerati (100 euro solitamente per prestazioni valutate 10/15 euro) per il lavoro fatto, cifra spropositata e di gran lunga superiore al valore stesso degli oggetti. Se il cittadino si rifiuta di pagare, costoro, di solito nomadi, usando toni prima insistenti e poi minacciosi lo convincono a sborsare le banconote richieste e il malcapitato spesso accetta, pur di liberarsi degli sconosciuti. L’ultimo episodio risale ad alcuni giorni fa, quando una pattuglia della Polizia Locale, notando un’auto i cui occupanti si proponevano con megafano come arrotini, ha deciso di effettuare un controllo. È emerso che i due soggetti, un 44enne e un 18enne, entrambi residenti in Calabria ma di fatto senza fissa dimora, erano privi delle autorizzazioni per esercitare il mestiere girovago di arrotino e per effettuare pubblicità sonora. Per tale motivo sono stati sanzionati per un totale di circa 300 euro. Il 44enne, inoltre, aveva alle spalle 5 condanne, di cui due specifiche per truffa, e risultava inoltre già denunciato per porto abusivo di attrezzi da scasso. È stato dunque segnalato al tribunale di sorveglianza per quanto di competenza.

 

 

Comune di Montecchio Maggiore

Redazione web 13-10-2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *