Montecchio Maggiore: tentativo di truffa sventato

url2

Un tentativo di truffa sventato e una denuncia per porto abusivo d’armi. Questi i risultati del tempestivo intervento degli agenti della Polizia Locale dei Castelli lungo la tangenziale di Montecchio Maggiore in direzione Valdagno in seguito a segnalazioni di una tentata truffa ai danni degli automobilisti in transito.

Le segnalazioni parlavano di un gruppetto di uomini che fermavano i veicoli per vendere ai conducenti anelli e monili in oro (presumibilmente falsi) allo scopo di ottenere denaro per fare benzina all’auto che raccontavano essere in panne. Gli agenti hanno identificato a bordo dell’auto, che era ancora ferma lungo la tangenziale, quattro cittadini rumeni del 1954, 1956, 1964 e 1989, tutti già noti alle forze dell’ordine per episodi di truffa e detenzione di armi improprie e da scasso. A seguito dell’ispezione del veicolo sono stati rinvenuti quattro coltelli e un martello che sono stati immediatamente sequestrati. Il conducente, S. D., del 1954, è stato denunciato per porto abusivo di armi. È inoltre emerso che il più giovane dei passeggeri nel gennaio 2014 si rese responsabile di una tentata truffa commessa nel trevigiano, sempre con la tecnica della vendita di falsi gioielli.

 

 

Comune di Montecchio Maggiore

Redazione web 9-3-2015

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *