Montecchio: rapina, calci e pugni tra minorenni alla fermata Ftv

url
E’ successo a Montecchio Maggiore, alla fermata autobus FTV di viale Trieste, lo scorso 18 novembre verso le 14.

I Carabinieri sono dovuti intervenire per una violenza subita da un 15enne di Lonigo.

Il giovane, poi ricoverato presso l’ospedale cittadino e medicato per “contusioni al volto ed al torace” con 6 giorni di prognosi, ha riferito ai militari della Stazione CC di Montecchio Maggiore di essere stato aggredito da un suo coetaneo che non conosceva.

Secondo la versione del ragazzo aggredito, il coetano prima gli ha chiesto dei soldi e, quando lui si è rifiutato di dargliegli, lo ha aggredito con calci e pugni, facendolo cadere e continuando a picchiarlo anche quando era a terra.

Le urla del giovane hanno richiamato l’attenzione di alcuni passanti che hanno immediatamente allertato le forze dell’ordine. Giunti sul posto, i Carabinieri della Stazione hanno dapprima verificato le condizioni dello studente e poi, non avendo ulteriori dettagli sulle generalità dell’aggressore, hanno cominciato serrate e discrete indagini al fine di arrivare ad indentificare l’autore del reato.

Già dopo alcuni giorni i militari erano sulle tracce dell’aggressore, il quale, identificato ed escusso informalmente, ha confessato e confermato l’accaduto.

Al giovane, coetaneo dell’aggredito e residente a Montecchio Maggiore, non è bastato chiedere scusa alla parte lesa per evitare la denuncia di tentata rapina impropria alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di Venezia.

I Carabinieri sottolineano l’importanza del senso civico di alcuni cittadini montecchiani che, accortisi di quanto stava accadendo, non hanno esitato a fornire i primi soccorsi al giovane aggredito e ad allertare i Carabinieri.

 

 

 

Redazione web 29-11-2013

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui