Montorso: un’equipe di esperti per il mistero del fantasma in Villa Da Porto

0
9

 photo IMGx2962-0031_zps297015d3.jpg

Presenze misteriose e soprannaturali in Villa Da Porto? In quelle stanze e nei sotterranei si aggira il fantasma del novelliere Luigi Da Porto? O si avvertono energie risalenti ad epoche precedenti? Che ci si creda o no, un’equipe di esperti ha preso la faccenda molto sul serio, compiendo sofisticate analisi all’interno dello storico edificio.

Si tratta dei membri dell’Associazione Orizzonti Paranormali di Monticello Conte Otto che, dopo aver visto pubblicate sulla stampa locale le foto della fotografa di Montorso Mirella Pieropan in cui erano rimaste impresse alcune strane formazioni nebulose, hanno chiesto e ottenuto dal sindaco di Montorso Vicentino Diego Zaffari di svolgere alcune accurate ricerche.

 photo IMGx0551-0182_zps699fb6eb.jpg

Il tutto è avvenuto tra le 00,57 e le 4,57 del 19 gennaio, dopo circa 7 ore necessarie per l’allestimento delle apparecchiature e nel più assoluto riserbo per non permettere ad estranei di interferire nelle misurazioni.

Il team – spiega una nota dell’associazione trasmessa al sindaco – ha eseguito numerosi rilievi ambientali: in particolare sono state monitorate le frequenze si spettro nel campo visibile e non ed è stato monitorato l’ambiente nei campi acustico, elettromagnetico, termico e ionizzante per escludere eventuali agenti e fattori inquinanti artificiali del tutto spiegabili, che avrebbero dunque potuto compromettere i risultati finali della ricerca. Gli esperti hanno raccolto numerosi fotogrammi utilizzando ed accostando anche un’apparecchiatura sperimentale denominata “Over Line”, in grado di evidenziare eventuali anomalie ottiche tangibili nell’ambiente, hanno utilizzato particolari microfoni per tentare di carpire eventuali anomalie acustiche non udibili dall’orecchio umano e hanno eseguito rilievi termici e ottici in frequenze infrarosse vicine e lontane.

 photo IMGx3539-0387_zps1b6af278.jpg

L’associazione, che ha svolto numerose ricerche nel Veneto, spiega che le indagini hanno avuto riscontri molto interessanti. Sono in corso le analisi della grande quantità di dati raccolti, ma secondo un primo approccio superficiale sembrerebbe che non siano mancate le interazioni anomale e che anche i sotterranei della villa abbiano riservato molte sorprese.

 photo IMGx3041-0274_zpsdc009160.jpg

Sono stati uditi misteriosi rumori di passi? E un membro dell’associazione, definito un “soggetto sensibile” che ha una buona conoscenza di tali fenomenologie e che riesce ad ottenere forti riscontri nel campo percettivo, ha realmente avvertito la presenza di misteriose entità? A queste e ad altre domande risponderanno gli stessi ricercatori, nel corso di una serata aperta al pubblico che verrà presto organizzata proprio in Villa Da Porto.

“Valutiamo questa iniziativa – commenta il sindaco Diego Zaffari – come un ulteriore tassello del percorso di valorizzazione della villa che come Amministrazione comunale abbiamo da tempo intrapreso. Anche l’aspetto del mistero, che nella tradizione popolare riguarda la presunta presenza del fantasma di Luigi Da Porto, fa parte della lunga e a volte travagliata storia dell’edificio simbolo di Montorso. Ben venga quindi anche l’indagine dell’associazione, perché, che si creda o no al paranormale, alimenterà il dibattito attorno alla villa e al nostro paese e questo, al di fuori di ogni dubbio, non può che essere un fatto positivo”.

 

 

 

 

 

Comune di Montorso Vicentino

Redazione web 31-01-2014

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here