Montorso Vicentino. Approvata la nuova convenzione Giada: maggiore attenzione verso i temi ambientali

header_Servizi_Industria

Il consiglio comunale di Montorso Vicentino ha approvato la nuova convenzione per l’attività dell’Agenzia Giada, che raggruppa la Regione Veneto, la Provincia di Vicenza e 17 Comuni dell’Ovest Vicentino allo scopo di esercitare ed organizzare in modo coordinato le funzioni ed i servizi connessi al mantenimento e allo sviluppo di un sistema di gestione integrata dell’ambiente nel territorio della Valle del Chiampo.

“In questa nuova convenzione – spiega il sindaco Antonio Tonello – c’è una grande novità, in quanto nell’articolo 1 non si parla più soltanto di distretto conciario, focalizzando quindi l’attenzione su un unico settore, ma di promozione della riqualificazione ambientale e dello sviluppo sostenibile dell’intero comprensorio industriale dell’Ovest Vicentino”.

“Non si tratta di un dettaglio – sottolinea l’assessore all’ambiente Luca Calderato – ma di una vera e propria svolta, perché la nuova convenzione consente ai Comuni interessati da altre problematiche non legate alla concia di chiedere studi, analisi e interventi mirati verso altri settori industriali”.

La convenzione, della durata di 5 anni, specifica i campi di azione dell’Agenzia Giada, che nel dettaglio sono:

  • il supporto alla certificazione/registrazione ambientale di sito e la promozione di politiche di produzione e consumo sostenibile;
  • il coordinamento per la raccolta dei dati ambientali e l’aggiornamento della relazione sullo stato dell’ambiente del territorio;
  • il supporto tecnico/scientifico agli Enti partecipanti per l’eventuale attivazione dei rispettivi percorsi di certificazione/registrazione e per l’applicazione delle linee guida di politica ambientale di distretto;
  • la ricerca di finanziamenti pubblici e privati a vantaggio degli Enti partecipanti, per progetti e interventi di miglioramento ambientale e territoriale.

“Lo strumento dell’Agenzia Giada è molto importante – afferma il sindaco Antonio Tonello – perché ci permetterà di approfondire eventuali altre criticità ambientali di natura industriale che si dovessero presentare nel nostro territorio”.

“È un punto di partenza – conclude l’assessore all’ambiente Luca Calderato – e un braccio operativo per programmare in modo più efficace le azioni comunali nel campo della difesa dell’ambiente e del controllo delle attività industriali presenti a Montorso”.

 

 

Comune di Montorso Vicentino 19-5-2015

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui