Nasce il Distretto del Commercio Arzignano-Chiampo

Approvato in Regione Veneto la nascita del Distretto del Commercio Arzignano-Chiampo. Questo è l’annuncio, tramite comunicato, del Comune di Arzignano, che sottolinea «L’importante passaggio per una progettualità comune della valle. Il distretto del Commercio infatti sarà fondamentale per potere accedere ai bandi regionali, necessari per reperire risorse da investire per il commercio e i negozi della nostra valle».

Nei prossimi giorni sarà pubblicata nel BUR la delibera di Giunta regionale del Veneto con la quale viene ufficialmente riconosciuto il “Distretto del Commercio Arzignano-Chiampo” che unisce i due Comuni nella promozione e nell’incentivazione del commercio nella nostra area.

Arzignano è il Comune capofila del Distretto che coinvolge attivamente ben 7 associazioni di categoria tra le quali Confcommercio e Confartigianato e le relative Proloco.

Si tratta di un importante riconoscimento che permetterà ai due Comuni del Distretto di accedere a fondi pubblici, partecipare ai bandi regionali affinché si possano sviluppare azioni a sostegno del commercio di vicinato, migliorando il territorio con l’obiettivo di potenziarne l’attrattività attraverso due focus: rafforzare la capacità competitiva dell’offerta cittadina e costruire un’identità territoriale forte.

Soddisfazione arriva anche anche dal Comune di Chiampo. Il sindaco Matteo Macilotti e l’assessore al commercio Giacomo Faedo dichiarano: «Esprimiamo soddisfazione per l’approvazione da parte della regione Veneto del distretto del commercio Arzignano Chiampo. La pianificazione comune tra i Comuni della Vallata rappresenta un valore aggiunto ed è segnale di una visione lungimirante. Il nuovo distretto rappresenta uno strumento importante per sostenere il commercio locale, essenziale per far vitalità al nostro territorio».

Il riconoscimento arriva dopo un lavoro comune di pianificazione delle due amministrazioni, allineate nella determinazione a rilanciare e consolidare il commercio in una delle zone più produttive d’Italia e non solo.

Soddisfazione per il risultato raggiunto anche da parte di Leonardo Opali, presidente mandamentale Confcommercio di Arzignano, nel cui territorio è compreso anche il comune di Chiampo: «È un passo importante per lo sviluppo e la vitalità dell’area – afferma -. Il distretto del commercio è, infatti, un modello che garantisce il rilancio dei centri urbani, sia per quanto riguarda il supporto al commercio di vicinato, particolarmente in sofferenza in questo periodo, che per la riqualificazione urbanistica di centri storici, quartieri, frazioni. Sono certo che questa partita darà i suoi frutti rispetto agli obiettivi strategici perseguiti, perché garantirà un impegno comune per la parte pubblica e privata nel ricercare opportunità di sviluppo; e in questo Confcommercio sarà senza dubbio in prima fila».

L’attività del Distretto sarà orientata alla promozione delle iniziative culturali, alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico, al rilancio del centro urbano, allo sviluppo di sinergie mirate con i commercianti. Questo attraverso azioni e progettualità comuni che coinvolgano gli amministratori e le associazioni di categoria territoriali.

 

Redazione web
19/02/2021

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui