Pattuglie di prossimità per un miglior controllo del territorio

Il nuovo Comandante della Polizia Locale dei Castelli, Alessandro Rigolon, su input dell’Amministrazione comunale ha reintrodotto l’attività di prossimità da parte di pattuglie a piedi formate da due agenti.

«Negli ultimi anni – afferma il sindaco Gianfranco Trapula – questa attività era stata effettuata in modo meno assiduo e regolare. La riteniamo fondamentale per il decoro e la sicurezza in città e per questo abbiamo chiesto al Comandante di renderla stabile e continuativa nel tempo».

«Due agenti, a rotazione – spiega il Comandante Alessandro Rigolon -, percorrono a piedi nelle ore centrali del mattino o del pomeriggio le zone più densamente abitate della città, come Alte Ceccato, le piazze Carli e Fraccon o il centro storico. Il loro compito è di contrastare comportamenti che mettono a rischio il decoro (per fare alcuni esempi, l’abbandono di rifiuti o la mancata raccolta delle deiezioni canine), vigilare sul rispetto delle norme anti-Covid e raccogliere segnalazioni da parte degli esercenti e dei cittadini. In questo modo si stabilisce un rapporto diretto tra la Polizia Locale e i cittadini, in un’ottica di collaborazione per contrastare non solo i fenomeni che possono favorire il degrado urbano, ma  ogni comportamento idoneo a pregiudicare la sicurezza e l’ordine pubblico, da reprimere in stretta collaborazione con le altre Forze dell’ordine, in primis con i Carabinieri della Tenenza di Montecchio Maggiore».

 

Redazione web
25/02/2021

 

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui