Pieropan: “Goldrake è tornato, ed è qui per salvare Arzignano”

Foto di Emanuela Tadiello, presa dal gruppo fb "Sei di Arzignano se......"

<< Tra la tempesta di fine agosto e l’emergenza Covid, solamente lui può riuscire a salvarci >>.

Goldrake è arrivato in soccorso di Arzignano. Ieri a San Bortolo, tra lo stupore generale, l’eroe-robot è apparso, con tanto di cappello da Babbo Natale, sul tetto di un’abitazione, intento a schiacciare con un piede delle lucine che vanno a formare la scritta 2020. Si tratta dell’ultima trovata di Davide Pieropan, appassionato degli anni ’80 e collezionista di eroi robotizzati, che ogni Natale cerca di superare sé stesso.

<< Sinceramente l’idea è nata da poco, quattro o cinque giorni fa – racconta Pieropan al Corriere Vicentino -. Ogni anno invento qualcosa di nuovo per agghindare il tetto di casa mia: un anno Babbo Natale su una slitta, un anno in bicicletta… Insomma, sono quasi vent’anni che gli addobbi di Natale sono per me una vera e propria sfida. Dieci anni fa, avevo appeso un modellino di Goldrake, intento a buttare giù per il camino Babbo Natale. All’epoca i vari Babbi Natale appesi sui balconi mi urtavano i nervi, e avevo deciso di dire la mia. Così, vuoi per mancanza di tempo, vuoi che solo lui potrebbe risolvere questa difficile situazione, ho deciso di riesumare il buon Goldrake >>.

Goldrake che schiaccia il 2020, un auspicio per un nuovo anno migliore: << Questo è stato un anno deleterio, soprattutto per Arzignano, tra il Covid e la tempesta di fine estate – prosegue Pieropan -. Per me, cresciuto con i supereroi degli anni ’80, che accorrevano sempre in aiuto dell’umanità, è lui il più indicato per aiutarci ad uscire da questo anno sciagurato. Ho cercato, come sempre, di buttare un po’ tutto in caciara, per sdrammatizzare, nella speranza che il futuro ci riservi qualcosa di migliore >>.

 

Redazione web
14/12/2020

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui