Piscine: divieto di balneazione per problemi acqua

Non si placa il caos piscine. Avevamo già discusso nel numero di ottobre del Corriere Vicentino dell’epopea delle piscine di Arzignano, e ora sono sorti nuovi problemi con le analisi dell’acqua. Si tratta, nello specifico, della vasca semi-olimpionica, della vasca bambini e della vasca didattica. A seguito dei prelievi eseguiti da ULSS lo scorso 13 novembre, è stata comunicata la non idoneità alla balneazione. I parametri dell’acqua delle piscine, infatti, non rispettano i limiti stabiliti dal DGRV 18/4/2003. Immediata l’ordinanza di sospensione da parte del sindaco Alessia Bevilacqua. Questo divieto di balneazione, causato da difformità dei parametri nell’acqua, è il secondo in soli in due mesi. Infatti, già il 18 settembre, con una procedura analoga, nell’acqua della piscine sono stati trovati valori anomali, tali da dover ordinarne la sospensione. Nello specifico, i parametri anomali riscontrati da ULSS e dettagliati in ordinanza riguardano:

  • conta batterica a 36°C;
  • Enterococchi intestinali;
  • Pseudomonas aeruginosa.

Redazione web
17/11/2021

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui