Protezione Civile e Soccorritori: nuovi spazi per una gestione sempre più efficiente delle emergenze

Protezione Civile e Soccorritori
Protezione Civile e Soccorritori

Sono in corso, con la previsione di ultimarli entro la fine dell’anno, i lavori per l’adeguamento antisismico e la rimodulazione degli spazi della sede della Protezione Civile Montecchio Maggiore e per la nuova sede della sezione castellana dell’Associazione Italiana Soccorritori.

I due interventi vanno a braccetto, in quanto i Soccorritori lasciano la loro attuale collocazione nell’area della Protezione Civile in via del Vigo e si trasferiscono poco distante, nell’ex casa del custode dei magazzini comunali in via Pelosa. Gli spazi lasciati liberi dai Soccorritori saranno utilizzati proprio dalla Protezione Civile, che potrà dunque beneficiare di un importante ampliamento della propria sede.

Tutto nasce dal progetto di adeguamento antisismico degli edifici della Protezione Civile, che fungono, a seconda delle diverse emergenze, da Centro Operativo Comunale, Centro Operativo Intercomunale del Distretto Vicenza 9 e Centro Operativo Misto. Grazie ad un contributo regionale di 150.000 euro, si sta provvedendo alla costruzione di nuovi pilastri in cemento armato per rinforzare la struttura, al consolidamento dei muri perimetrali e al consolidamento delle strutture in acciaio dei capannoni per i mezzi operativi e il magazzino.

A ciò si aggiungono 40.000 euro stanziati dal Comune per la sistemazione dei pavimenti e degli impianti e la riorganizzazione degli spazi interni: nell’ex sede dei Soccorritori verrà trasferita l’area amministrativa e la sala operativa guadagnerà nuovi spazi; nuovi e più ampi spazi anche per il deposito per gli armadietti dei volontari e per lo spogliatoio con doccia e bagno a ridosso della zona operativa.

“La nostra Protezione Civile è un punto focale della gestione delle emergenze, non solo a Montecchio Maggiore, ma in tutto l’Ovest Vicentino – afferma l’assessore alla Protezione Civile Loris Crocco -. Questi lavori conferiranno un ulteriore grado di efficienza ad un gruppo e ad una struttura che sono già esempi riconosciuti di eccellenza”.

Come detto, i Soccorritori si trasferiranno nella zona degli attigui magazzini comunali, precisamente nell’ex casa del custode, immobile che, grazie ad un investimento comunale di 100.000 euro, è interessato da lavori di riqualificazione generale e di sistemazione dell’impianto elettrico e del coperto. Gli interventi prevedono anche la ritinteggiatura dell’edificio e l’installazione, all’ingresso, di una pedana elevatrice per i diversamente abili.

“Anche i Soccorritori sono da sempre parte molto attiva nella gestione di eventi e di emergenze – commenta il sindaco Gianfranco Trapula -. La nuova collocazione permetterà loro di affinare ancora di più il loro importante servizio a favore dei cittadini”.

Redazione web
03/11/2020

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui