Rania di Giordania abbraccia la vedova del pilota arso vivo

083938731-0be807b2-2944-4564-8364-6b6524c3e25a
Intensa, bella, commuovente. La regina Rania di Giordania abbraccia la moglie del pilota militare giordano, Muaz Kassasbe, arso vivo dallo stato islamico dopo essere stato catturato alla fine di dicembre nel nord della Siria.

L’immagine della regina, con i capelli coperti da un velo bianco, simbolo di lutto, che stringe al petto la bimba, anch’essa velata, è l’icona del dolore attorno al quale si è stretto tutto il regno hascemita per il “martirio” di Kassasbe. Rania e re Abdullah si erano recati ieri a Aye, la località nella regione di Karak che ha dato i natali a Kassasbe e al clan di una delle più influenti tribù giordane.

 

 

 

Panorama.it

Redazione web 6-2-2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *