Real Futsal Arzignano: doppio appuntamento con Aosta e Orte per ritrovare la vittoria

Aosta

Settimana delicata per l’Arzignano che oggi in casa dell’ Aosta ultimo della classe e sabato al PalaTezze contro l’Orte si gioca una bella fetta di stagione.

Biancorossi chiamati a ritrovare la via della vittoria dopo le due sconfitte di fila con Grosseto e Prato, occasione buona quella odierna contro un Aosta in grave difficoltà e sempre più vicina alla retrocessione in serie B. In casa Arzignano però nessuno pensa alla differenza di classifica perché i valligiani nelle ultime due sfide con Prato e Orte hanno fatto sudare e non poco le due avversarie. Umiltà e concentrazione, serviranno questi ingredienti per non commettere ulteriori passi falsi in un momento delicato solo dal punto di vista dei risultati perché come visto sabato, esclusi i primi dieci minuti di gara, l’Arzignano è solido e propositivo in attacco. Ancora in forse la presenza o meno di Santana, per il resto tutti pronti e disponibili compresa la “pantera” Yabre che nonostante il dolore alla caviglia anche sabato coi lanieri è sceso in campo facendo sentire voce e fisico. Capitan Marcio a segno sabato per il momentaneo 2 a 3 non cerca scusa tanto meno alibi e da la giusta ricetta per uscire dal momento no biancorosso: “I primi dieci minuti abbiamo giocato male – spiega il cinque arzignanese – ma poi abbiamo dimostrato di che pasta siamo fatti facendo molto e prendendo la partita. Abbiamo pressato bene e creato molte occasioni, ma dobbiamo cercare di essere più cattivi sotto porta perché poi al primo errore siamo stati puniti e col portiere di movimento puoi vincere o perdere”.

Aosta e Orte sono decisive?

“Due partite importantissime, abbiamo perso punti in casa e dobbiamo subito prenderli oggi pomeriggio. Sappiamo cosa bisogna fare e faremo di tutto per tornare a mettere i tre punti in classifica sia oggi che sabato contro l’Orte che per noi rappresenta un vero e proprio spareggio play off”.

Numeri alla mano l’Aosta è messa male non solo per la classifica, ma anche in fatto di reti. Valdostani col peggior attacco con 48 centri all’attivo e con la seconda peggior difesa che ha già subito 97 reti. Motivo in più per ritrovare cinismo e cattiveria sotto porta di una squadra che già oggi potrebbe salutare la categoria in maniera matematica. Ad arbitrare il match Perona di Biella e Uricchio di Collegno.

Ufficio Stampa Real Futsal Arzignano

Redazione web 21/02/2017

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui