Residenti segnalano, denunciato spacciatore

I cittadini non ci stanno e segnalano lo spacciatore. La frequente presenza di un pusher in alcuni luoghi, noti per essere frequentati da tossicodipendenti, non è passata inosservata ad alcuni cittadini di Arzignano, che prontamente hanno segnalato la situazione all’arma dei carabinieri locale.

A finire sotto indagine è stato un 30enne residente nella città del grifo, che ieri, dopo settimane di approfondimenti e pedinamenti è stato trovato in possesso di 16 flaconi di metadone già pronti per lo smercio. Non solo narcotici, ma al giovane uomo è stata sequestrata anche una dose di eroina.

Dopo aver raccolto abbastanza elementi per intervenire, i carabinieri di Montecchio ieri mattina a Creazzo, hanno avvicinato il giovane, nato all’estero ma che si tratta a tutti gli effetti di un cittadino italiano. L’uomo si aggirava con fare sospetto, probabilmente in attesa di un possibile acquirente. Una vota trovatosi di fronte agli ufficiali dell’arma I.S.A – queste le iniziali dell’uomo – non ha opposto resistenza, consentendo alla perquisizione della propria auto. Trovati qui i 16 flaconi di metadone che, oltre all’eroina, un taglierino e un rotolo di carta d’alluminio (utilizzati per il confezionamento) sono stati sequestrati.

La “flagranza” di reato, però, non è stata sufficiente per procedere all’arresto. L’uomo, denunciato a piede libero, rimane in attesa del pronunciamento dei giudici di Vicenza.

Redazione web
26/03/2021

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui