Successo per i corsi ICDL in biblioteca

Successo per i corsi ICDL organizzati in biblioteca Bedeschi dal professor Bruno Bruna con il sostegno dell’Amministrazione Comunale di Arzignano. Ben 28 persone si sono iscritte e 26 hanno superato l’esame ICDL (International Certification of Digital Literacy) e modulo Foglio elettronico (Spreadsheets) che conferisce la patente internazionale per l’uso del computer.  riconosciuta in 148 nazioni, è una certificazione che attesta le competenze di base per l’utilizzo del computer con le applicazioni comuni e la conoscenza essenziale dell’IT (tecnologia dell’informazione)

 

 

Cos’è

 

La “Nuova ECDL”, in vigore dal 2013, propone nuovi moduli e consente una maggiore flessibilità, in quanto il candidato può scegliere la combinazione di moduli che ritiene più interessante e utile e stamparsi in ogni momento un certificato che attesti gli esami superati.

ICDL Full Standard è costituita da 7 moduli: ogni modulo indica un insieme di abilità e conoscenze informatiche che vengono convalidate da un test.

Il programma di certificazione ICDL Full Standard ti aiuta a sfruttare appieno le opportunità date dalle tecnologie digitali sia nella vita di tutti i giorni che nel lavoro. Non solo sarai in grado di utilizzare in modo più consapevole i programmi informatici di utilizzo comune, ma saprai anche navigare con maggiore sicurezza per accedere ad informazioni e servizi, comunicare e interagire online.

ICDL Full Standard ha ottenuto nel 2014 il riconoscimento di ACCREDIA, l’Ente Nazionale preposto a validare i processi di certificazione delle persone (Decreto Legislativo n.13 del 16 gennaio 2013).

Gli esami sono in totale sette, costituiti da domande teoriche e pratiche, e si compongono da 4 Moduli Base:

 

Computer Essentials

Online Essentials

Word processing

Spreadsheets

 

e da 3 Moduli Standard

 

Presentation

IT Security

Online Collaboration

 

 

Quanto dura

 

Il corso è durato 8 incontri da 2 ore dalle 20 alle 22, ogni lunedì sera per circa due mesi

 

 A cosa serve

 

ICDL è la sigla di International Certification of Digital Literacy , letteralmente “Certificazione Internazionale delle Competenze Digitali” è un attestato che certifica il possesso delle competenze informatiche di base, verificate mediante il superamento di esami, il cui contenuto è definito a livello internazionale nel Syllabus.

Rappresenta un certificato attestante che chi l’ha conseguito possiede l’insieme minimo delle abilità necessarie per poter lavorare col personal computer – in modo autonomo o in rete – nell’ambito di un’azienda, un ente pubblico, uno studio professionale ecc.

Questa certificazione è sempre più richiesta sia in ambito privato, per le assunzioni in azienda, che in ambito pubblico (pubblica amministrazione, mondo della scuola dove fa punteggio anche nei concorsi per dirigente scolastico o per la segreteria e per la docenza, giustizia, esercito ecc).

Tutti gli istituti superiori la propongono ed è obbligatoria per l’accesso a quasi tutte le facoltà universitarie.

Quindi la certificazione ECDL serve davvero?

Si, e in diversi settori:

Per l’ingresso nelle graduatorie docenti di 2° e 3° fascia, le certificazioni ECDL specialised garantiscono 1,5 punti, come descritto nel D.M. 374 del primo giugno 2017.

Per il personale ATA, il DM 640 del 30 agosto 2017 prevede, per l’aggiornamento delle graduatorie di istituto, un punteggio di valore anche per le certificazioni informatiche, secondo questa tabella:

punteggi graduatorie ECDL

la Nuova ECDL è praticamente identica a livello di punteggio:

punteggi graduatorie Nuova ECDL

Nella Pubblica amministrazione, a partire dalla legge Bassanini del 1998, è necessario dimostrare di conoscere l’uso del computer e almeno una lingua straniera. ECDL è un prerequisito in numerosi bandi e concorsi pubblici.

In campo privato, anche se qui i contorni si fanno molto più sfumati, ECDL è l’unica certificazione ad avere il riconoscimento Accredia pertanto, se dobbiamo passare da un colloquio per un’agenzia di lavoro, essere in possesso della patente ECDL è il solo modo ufficiale e riconosciuto per attestare le nostre competenze digitali in modo certo e univoco, e spesso viene usato come criterio di selezione per tutte le figure in cui viene richiesta la competenza nell’uso del computer.

Infine, nella scuola, ECDL è riconosciuta come credito formativo, sia negli istituti superiori, sia in numerosi corsi di laurea (ovviamente non in quelli del settore informatico!).

Tutte queste informazioni, che provengono dalla pagina di AICA possono insospettire i più diffidenti, in fondo è un po’ come chiedere all’oste se il vino è buono. Eppure, anche facendo qualche ricerca indipendente, noteremo che le cose stanno così.

La certificazione ECDL serve a trovare lavoro?

Abbastanza, soprattutto negli impieghi della pubblica amministrazione e dei settori ad essa vicini.

 

Perché è importante?

 

Consente di attestare competenze informatiche certificate nei C.V. Europass (sezione Competenze Informatiche)

Serve a certificare le competenze di base o avanzate, in un settore informatico piuttosto specifico che, in assenza di una definizione migliore, possiamo definire l’informatica per l’ufficio. Chi è in possesso di un patentino, o certificazione, ECDL conseguito con la giusta serietà e una preparazione adeguata dovrebbe sapersi destreggiare, magari con qualche imbarazzo iniziale, fra tutte le necessita che oggi può avere chi usa il computer all’interno del suo lavoro e non è un tecnico.

 

Cosa viene fatto

 

Nel percorso proposto dalla Biblioteca sono già stati fatti 4 moduli e questo è il quinto. Questo significa che chi ha frequentato dall’inizio (settembre 2019) ha solamente altri due esami per completare il percorso e la certificazione ICDL FULL.

In questo corso è stato affrontato il modulo Spreadsheet, forse il più difficile tra i 7 moduli!

 

Quanto costa

 

40 euro a persona, per gli 8 incontri (tutto in meet vista la chiusura della Biblioteca, altrimenti in presenza, anche se è decisamente meglio proseguire in meet viste le iscrizioni che sfiorano la trentina e in presenza sarebbe impossibile seguire tutti e far vedere a tutti la TV con le spiegazioni).

i 40 euro sono solamente per i corsi più complessi come Spreadsheet e Internet Security, tutti gli altri costano meno perché più semplici visto che prevedono solamente 4 incontri.

Due moduli sono stati fatti GRATUITAMENTE dal sottoscritto perché molto semplici e che si esaurivano in 3 incontri da 2 ore.

Alla fine di ogni corso c’è l’esame di certificazione vero e proprio che si svolge a Montecchio presso l’istituto dei Giuseppini che sono test Center AICA certificato e di cui sono il responsabile e anche supervisore esaminatore (in pratica le persone dopo il corso fanno l’esame con me)

 

Chi frequenta

 

Persone maschi e femmine (molte più femmine forse per i lavori di segreteria associati alla figura femminile) dai 20 anni ai 50.

Anche molti universitari, visto che molte università esigono la certificazione ICDL.

 

Chi insegna?

 

Docente responsabile del laboratorio Bruno Bruna, docente di tecnologia e Docente esperto nelle tecnologie didattiche Università di Padova Scienze dell’Educazione e della Formazione, presidente della Associazione culturale Connessioni Didattiche.

 

Dove

 

Presso la Biblioteca Comunale di Arzignano.

 

 

Redazione web
04/02/2021

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui