Torino: parla la moglie dell’uomo sbranato da tre tigri

0
4

document.location = document.location-2

“Mauro ha fatto una grossa imprudenza, gli avevo detto di non entrare nella gabbia perché la tigre era nervosa”.

E’ il retroscena svelato oggi da Carla Agosteo, moglie di Mauro Laggiard, 72 anni, ucciso ieri sera dalle sue tigri in un ex parco poco sopra Pinerolo, in provincia di Torino.

La tragedia è avvenuta sotto gli occhi della donna, che prima di chiamare i soccorsi ha riportato Samir – la tigre di sei anni che ha dato il colpo di grazia all’uomo – nella sua gabbia.

“Sono entrata con una pala – racconta la donna – ma ci ho messo un’ora e mezza a calmare gli animali, poi ho dato l’allarme”.

Di separarsi dalle tigri, però, la donna non ha nessuna intenzione. “Non portatemi via i miei animali – dice rivolgendosi direttamente al sindaco di San Pietro Val Lemina, dove è avvenuta la tragedia, Anna Balangero -. Non portatemeli via, se no…”.

 

 

 

Ansa.it

Redazione web 04-07-2013

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here