Tree-climbers all’opera per i nostri alberi

Sono iniziate ad Arzignano gli abbattimenti programmati e le potature invernali degli alberi.

L’Assessore al decoro e ai parchi Giovanni Lovato illustra: “Il Comune di Arzignano gestisce oltre 5000 alberi e ogni anno procede alla manutenzione e alla potatura di circa un terzo. Il violento nubifragio dello scorso 29 agosto ha prodotto gravi danni e l’amministrazione ha provveduto ad un controllo straordinario delle alberature danneggiate con l’aiuto di due dottori forestali specializzati, coordinati dal dottore  forestale che è in organico all’ufficio ambiente. Gli specialisti hanno effettuato numerosi sopralluoghi e dato alle ditte incaricate le indicazioni per mettere in sicurezza gli alberi nei parchi e nei giardini pubblici. In questi giorni sono iniziate le potature con l’ausilio anche di “tree-climbers” – tecnici specializzati per la potatura in arrampicata sugli alberi – per intervenire sugli alberi di grandi dimensioni e non raggiungibili dalle piattaforme. Così abbiamo visto gli esperti appesi alle funi con imbraghi, carrucole, motoseghe elettriche, pertiche con i segacci e attrezzi speciali sui grandi cedri del parco della Biodiversità, nei pressi dell’Ospedale, per garantire la sicurezza delle abitazioni della vicina via Bolzano. Nei prossimi mesi gli interventi proseguiranno su larga scala. Sono previsti nei prossimi giorni anche 43 abbattimenti di alberi morti o gravemente compromessi, per garantire la sicurezza e il decoro del verde cittadino”.

” Il patrimonio arboreo – commenta il sindaco Alessia Bevilacqua – è stato pesantemente colpito dal nubifragio senza precedenti di fine agosto. Vogliamo pertanto proseguire con una manutenzione sempre attenta degli alberi mettendo in campo gli specialisti e i tecnici professionisti perché Arzignano continui ad avere un verde di qualità e sicuro per le cose e le persone. Con l’emergenza sanitaria abbiamo imparato una volta di più quanto siano importanti gli spazi verdi non solo per l’ambiente ma anche perchè il verde è un’estensione dello spazio abitabile e diventa indispensabili anche per lo svago, il ristoro, la salute e le attività educative.”

 

Redazione web

14/12/2020

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui