Val Chiampo protagonista: 5 titoli per celebrare la Giornata mondiale del libro

Oggi è la Giornata mondiale del libro: per l’occasione vi proponiamo una selezione di libri che vedono il nostro territorio protagonista. Cinque libri per raccontare la storia, la cultura, l’urbanistica, ma anche natura e sapori dell’Ovest vicentino.

  • Valle sconosciuta di Fernando Zampiva                                                            Questa guida accompagna il lettore nei luoghi più ricchi di natura e di leggende della Valle del Chiampo. Perché è ora che l’uomo riveda le norme di convivenza con la Terra. Partendo da se stesso e riconoscendo il legame con l’ambiente naturale.

 

 

  • Cimbri. Vicende, cultura, folclore di Umberto Matino                                               Il libro, attraverso una serie di saggi divulgativi, affronta la storia dei Cimbri: coloni tedeschi, originari della Baviera che dimostrano che un tempo è esistito un Veneto tedesco, con un suo dialetto duro e pieno di fascino. Un Veneto montanaro, legato ferocemente alla terra. Un Veneto protestante, austero e riformatore, e che infine è esistito ed esiste tuttora il Veneto del lavoro, della fabbrica e della tecnologia.

 

 

  • Il fantasma di Luigi da Porto. Storie vere che sembrano inventate di Candido Lucato                                                                        Esiste veramente un fantasma in Villa da Porto? Se si, di chi si tratterebbe? di Bernardino che iniziò i lavori, o del condottiero Coriolano che la ingrandì? Oppure del più famoso capitano, poeta e scrittore Luigi da Porto? Molti sono convinti che si tratti proprio di quest’ultimo, l’autore, peraltro, dell’immortale novella dei due giovani amanti Giulietta e Romeo.

 

 

  • Mostarda Vicentina di Montecchio Maggiore di Fabrizio Fazzari                              A proposito di Giulietta e Romeo, che cosa centra con loro la mostarda vicentina? Uno dei prodotti simbolo della gastronomia castellana, sembra racchiudere in sé tutta la vicenda dei due sfortunati amanti. È simbolo dell’amore (mela cotogna), della passione (essenza di senape), della bellezza (multicolore frutta candita).

 

 

  • Il torrente Chiampo, acqua che racconta di Antonio Scavazza                                Un volume, a metà strada tra il reportage e il racconto, con cui l’autore porta l’attenzione sul delicato tema dell’acqua, elemento preziosissimo, bene insostituibile che non può essere trascurato né tantomeno relegato in secondo piano.

Redazione web
23/04/2021

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui