Valdagno: 25enne ubriaco prima tenta furto d’auto, poi aggredisce Carabinieri e poliziotti

url

Sabato notte movimentato a Valdagno: il 19 ottobre un 25enne del luogo è stato deferito in stato di libertà dai Carabinieri della Compagnia di Valdagno, in collaborazione con la Polizia Locale di Valdagno.
Nel corso della serata del 19 ottobre, il 25enne F.G., in evidente stato di ubriachezza, ha ostacolato il passaggio di un veicolo in corrispondenza dell’attraverso pedonale situato nei pressi del bar Quick di Valdagno. In seguito, senza alcun motivo, F.G., ha sferrato un violento calcio alla carrozzeria del mezzo.

Il conducente è quindi sceso dall’autovettura per chiedere spiegazioni del gesto. F.G., per tutta risposta, è salito a bordo del veicolo tentando di allontanarsi. Il proprietario del veicolo è riuscito ad impedire al ragazzo di impossessarsi del veicolo. A quel punto il 25enne è fuggito.

Il conducente dell’auto ha richiesto l’intervento di una pattuglia e, nel frattempo, il ragazzo è tornato indietro ed ha iniziato a sferrare violenti calci alla carrozzeria del veicolo.

Qualche minuto dopo è arrivata sul posto una pattuglia del Radiomobile, seguita poco dopo da una della Polizia Locale di Valdagno. I militari hanno tentato di riportare alla calma il ragazzo, il quale, per tutta risposta,ha cercato di colpire il Maresciallo capo pattuglia, nonché gli altri operanti accorsi in aiuto. Con non poca fatica F.G. è stato infine immobilizzato, anche se per tutte le fasi dell’intervento, oltre a minacciare continuamente gli operanti, ha tentato più volte di colpirli per sottrarsi al controllo.

Successivamente è arrivata sul posto anche un’ambulanza del 118 che ha trasportato il ragazzo al Pronto Soccorso di Valdagno dove si accertava che il suo tasso alcol emico era pari a 2,75 g/l.

Terminata la ricostruzione dei fatti, il ragazzo è stato deferito in stato di libertà per i reati di minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale, nonché per i reati di tentato furto e danneggiamento del veicolo, e per i reati di minaccia ed ingiuria nei confronti del proprietario.

 

 

 

 

Redazione web 25-10-2013

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui