Vent’anni di Mitiche Sport a Bassano: i vincitori

IMG_3553

Alberto Riboldi e Paolo Sabbadini, a bordo della loro Fiat 508 S Siata, vincono la ventesima edizione de “Le Mitiche Sport a Bassano”, terminata ieri, domenica 22 giugno, verso le 12.30 nell’affascinante cornice della cosiddetta Piazza degli Scacchi di Marostica.
Grande successo di pubblico per un’edizione che ha visto sfilare un parterre di macchine unico, di grande qualità e prestigio.

“La nostra squadra ha lavorato moltissimo – ha detto un emozionato Stefano Chiminelli, Presidente del Circolo Veneto Automoto d’Epoca “Giannino Marzotto”, durante le premiazioni – ma la risposta che ci è stata data da tutti durante questi tre giorni fantastici ci riempie il cuore e ci ripaga di tutta la fatica. Ringrazio le persone che hanno contribuito a questo successo e tutti coloro che hanno partecipato”.

IMG_3804

Tanti i premi assegnati, assieme ai quali sono stati donati anche degli assegni come segno di solidarietà: uno agli Alpini, per i lavori sul Ponte di Bassano, e uno all’Università di Padova, per una borsa di studio destinata alla Facoltà di Ingegneria meccanica. Entrambi resi possibili grazie a una parte del ricavato della manifestazione.

Le classifiche:

Classifica generale
Alberto Riboldi/Paolo Sabbadini, F.M. FRANCIAC., Fiat 508 S Siata.
Maurizio Piantelli/Paola Montaldi, Piloti sul serio, Bugatti T37 A.
Mario Piantelli/Fabio Cambiè, Piloti sul serio, Aston Martin LM7

Squadre
Gli Svizzeri
Piloti sul serio
Brescia corse

Premio Coppa del Pasubio
Hidetomo Kimura/Akira Okubo a bordo di una Siata Pescara.

Premio per la miglior Fiat
Alberto Riboldi/Paolo Sabbadini a bordo di una Fiat 508 S Siata

Premio per la miglior Maserati
Luigi Berton/Matteo Gardaro a bordo di una Maserati A6 GCS

Premio per la miglior Alfa Romeo
Axel Marxs/Mario Peserico a bordo di un’Alfa Romeo 6C 1750 GS Brianz
Premio Città di Bassano
Philippe Jolly/Salvatore Guerreri a bordo di una Amilcar CG SS.

IMG_3737

 

 

 

 

 

 

 

 

Redazione web 23-06-2014

 

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui