Verona: tentata violenza sessuale in treno

 photo url_zpsc79ab66e.jpeg

Un marocchino di 31 anni è stato arrestato dalla polizia ferroviaria di Peschiera del Garda (Verona) con l’accusa di tentata violenza sessuale.

L’uomo è stato bloccato sul treno regionale Verona-Milano dagli agenti, allertati dal capotreno che aveva soccorso una giovane donna, che tra le lacrime aveva raccontato di essere stata aggredita e molestata sessualmente da un uomo.

La ragazza, 28enne, appena partita dalla stazione di Verona Porta Nuova è stata aggredita da uno straniero che l’ha avvicinata con i pantaloni abbassati ed i genitali in vista e poi l’ha afferrata per i capelli, iniziando a palpeggiarla tra le parti intime.

Dopo vari tentativi la donna è riuscita a divincolarsi e a fuggire, chiedendo aiuto ad un ferroviere.

Oggi il giudice ha convalidato l’arresto per il marocchino, disponendo la misura dei domiciliari.

 

 

 

 

 

Corriere della Sera.it

Redazione web 12-02-2014

11 febbraio 2014

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui