Vicenza: truffa una donna fingendosi sotto attacco dai pirati

 photo url_zpsb80f1b2e.jpeg

Le ha fatto credere di essere un affascinante ingegnere inglese in viaggio su una nave commerciale partita dal Regno Unito con destinazione Australia, e di essere a rischio attacco pirati a causa di un’avaria. Con un tesoro nella cassetta di sicurezza della nave, i suoi risparmi personali, che voleva consegnarle. Ma era tutta una scusa per ottenere soldi dalla vicentina di 40 anni conosciuta in Facebook, con cui si scriveva via email usando parole dolci e affettuose, corteggiandola per carpire la sua fiducia.

E infatti la donna ci è cascata in pieno quando il presunto 50enne dai modi gentili che si era già dichiarato innamorato di lei le ha chiesto di versare a mezzo bonifico 2.150 euro, per sbloccare i risparmi e farglieli avere al più presto. Una bufala, una truffa bella a buona. L’ingenua vicentina però è caduta in trappola, e ci ha rimesso la bella cifra. Non ci è voluto molto, alla 40enne, per capire di averci solo rimesso: dopo aver eseguito il pagamento l’uomo è sparito completamente da Facebook, e non ha più risposto alle email. Svanito nel nulla, coi 2150 euro. La donna ha già presentato denuncia in questura, sperando di ritornare in possesso dei suoi soldi, ma sarà dura rintracciare il truffatore, che di certo naviga, sì: in acque migliori di prima quanto a portafogli.

 

 

 

 

 

 

Corriere del Veneto.it

Redazione web 12-03-2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *