Volley Castelli conquista il sesto posto nazionale

resource

Alle fasi finali di Gubbio, il Volley Castelli ottiene il sesto posto nazionale.

Il secondo posto alle regionali ha permesso al Volley Castelli under 14 di poter accedere alle fasi nazionali svoltesi a Gubbio dal 27 al 31 maggio scorso.
Inseriti in un girone impegnativo, i ragazzi del Castelli si sono guadagnati il passaggio al turno successivo giocando fino all’ultimo respiro contro Lamezia Terme, Bolzano ed il temibile Trento che dopo un inizio travolgente fino al 17 a 7, li ha visti trionfare con un set al cardiopalma 19 a 25.
Il secondo girone è stato ancora più complicato: iniziato con una sconfitta 3-1 contro Padova, i ragazzi si sono ripresi ed hanno vinto contro le società di Napoli e Catania.
Sangue freddo e determinazione condite con attacchi di panico e calo di energie hanno messo a dura prova perfino i genitori presenti per incitare i propri ragazzi.
Le fasi finali ad eliminazione diretta li ha visti competere con squadre ben più blasonate. Sicuramente i ragazzi si ricorderanno per sempre la splendida vittoria sulla prestigiosa Lube di Macerata che ha permesso loro il passaggio ai quarti di finale.
Ai quarti si infrange il sogno contro l’Arti di Torino. I genitori sugli spalti erano in trepidazione per la prova di carattere che si stava realizzando: l’ennesimo incredibile recupero da 24 a 17 a 24-23.
Il Volley Castelli va a giocarsi quindi la finale per il 5/6 posto, ancora contro il Padova che ha avuto la meglio. Gli atleti al termine si sono abbracciati festeggiando come una vittoria, poco importava il risultato dell’ultimo scontro.

Elenco degli atleti:
Alessandro Gandin, Federico Zarantonello, Giuseppe Bevilacqua, Marco Carlotto, Riccardo Nicoletti. Nicola Meggiolaro, Andrea e Nicola Zanovello, Francesco e Lorenzo Schiavo.

La dirigenza: “La fusione tra le società Castelli di Arzignano e Castellana di Montecchio ha proiettato questi ragazzi verso emozioni intense e bellissime costruendo una squadra che ci sa far sognare e piangere ma che non delude.”

Invia la risposta

Lascia il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui